Budget Aziendale

Budget Aziendale

BUDGET AZIENDALE

ANNUALE  COMPARATO MENSILE E PREViSIONALE  DI FINE ANNO

costruito su misura in base alle specifiche esigenze dell’ imprenditore della PMI

in tempo reale a supporto strategico delle decisioni aziendali

Cosa è

Il budget aziendale è uno strumento di programmazione (processo decisionale) che investe le scelte dell’esercizio. Definisce i tempi e le risorse che verranno impiegate per lo sviluppo delle attività aziendali come stabilito nel piano strategico
aziendale.

Il sistema di budget è processo organizzativo contabile, avente come scopo:

1. in fase preventiva, quello di pianificare in modo ottimale le risorse disponibili aziendali coerenti con un piano strategico;

2. in fase consuntiva, un indispensabile parametro di riferimento per verificare l’andamento della gestione e il grado di perseguimento o di scostamento dagli obiettivi prefissati.

A chi serve

Il budget è un processo complesso e delicato, da affrontare con chiara consapevolezza dei risultati passati e con una visione affidabile di come andrà a chiudersi l’anno in corso. Quindi il budget aiuta l’imprenditore a mettere a fuoco e a programmare gli obiettivi  futuri della propria azienda con una visione predittiva dei risultati tendenziali che andranno a realizzarsi a fine anno.

Il budget è per l’ imprenditore un vero e indispensabile strumento decisionale.

Lo sviluppo strategico del piano di budget  è suddiviso in target mensili  per aree di business, centri di costo e aree di profitto. per facilitare l’analisi e la strategia da adottare nei mesi successivi al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati di fine anno.   

Proprio perché è uno strumento di programmazione, aiuta l’ imprenditore anche a prevenire eventuali errori di previsione e a rimettere la gestione d’impresa sui giusti binari.Infatti in corso d’anno, le previsioni di budget potranno essere riviste (revisioni), introducendo nuove ipotesi e simulando l’evoluzione degli scenari, in funzione delle modificate condizioni del mercato e della gestione. 

Che problemi risolve

La gestione del budget è uno strumento strategico che l’imprenditore ha a disposizione per il raggiungimento degli obiettivi aziendali e consente di confrontare periodicamente i risultati intermedi raggiunti con gli obiettivi finali effettivi e mettere in moto un’eventuale azione di correzione degli investimenti preventivati.

Il servizio offerto

Affianchiamo l’imprenditore a:

1. Analizzare le performance aziendali

Il primo passo necessario è quello di analizzare e predisporre le informazioni analitiche sui risultati aziendali conseguiti nell’anno precedente

2. Pianificare

Dopo aver compreso le cause e gli effetti che hanno determinato i risultati aziendali, bisognerà poi scegliere gli obiettivi che si intenderanno perseguire  e classificarli in funzione della loro importanza e della loro natura ed individuare le alternative più praticabili.

3. Attuare

La redazione del budget è finalizzato a mettere in atto le decisioni in base alla strategia aziendale mediante l’elaborazione di un piano ben definito e congruente supportato da una stima attendibile e predittiva dei risultati economici, patrimoniali e finanziari attesi per fine anno.

4. Controllare

Il budget ha la funzione strategica di analizzare periodicamente gli scostamenti intermedi tra quanto previsto e quanto realizzato mensilmente, al fine di prendere velocemente eventuali decisioni correttive nel corso dell’ anno per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Benefici, Vantaggi e Soluzioni

Il primo grande vantaggio è che l’imprenditore per sviluppare il budget è obbligato a fissare i suoi obiettivi aziendali almeno per un arco temporale di una anno. Così facendo introduce l’abitudine di guardare avanti e impedisce all’imprenditore di navigare a vista.

Il secondo vantaggio è che la gestione del budget per il raggiungimento degli obiettivi permette di confrontare periodicamente i risultati intermedi raggiunti con gli obiettivi finali effettivi e mettere in moto un’eventuale azione di correzione delle attività preventivate.

Se vuoi approfondire l’argomento fissa una consulenza gratuita

Fatti prendere sul serio

dalla tua banca

Hai bisogno di liquidità per la tua azienda?

Non perdere questa occasione

Posso darti delle alternative al credito bancario convenzionale.

Prestito per liquidità alla Piccola e Media Impresa in 3 giorni

Accredito direttamente sul tuo conto.

requisiti:

  • almeno un anno di vita
  • un volume d’affari di almeno € 50.00
  • nessuna pregiudizievole grave

Business Plan

Business Plan

Servizio di redazione di

BUSINESS PLAN

Cosa è

Il business plan è un documento che sintetizza i contenuti e le caratteristiche di un progetto imprenditoriale (business idea) di durata pluriennale (solitamente da 3 a 5 anni ma può avere un asse temporale anche di più ampio respiro).

Viene utilizzato sia per la pianificazione aziendale  che per la comunicazione esterna, in particolare verso le banche, potenziali finanziatori o investitori.

Il business plan viene utilizzato pure per la pianificazione strategica, nei piani di fattibilità e simulazioni dinamiche “What if” (cosa succede se).

 

A chi serve

Utilizzato principalmente dalle imprese medio-grandi,, dalla piccola-media impresa viene utilizzato e presentato prevalentemente come un piano di fattibilità di un progetto per dimostrare agli operatori finanziari la sostenibilità di un investimento nel medio-lungo periodo.

Che problemi risolve

Il business plan sicuramente facilita l’accesso al credito in quanto fa parte integrante e sostanziale del set documentale richiesto dagli operatori finanziari per l’accensione di mutui e finanziamenti a medio-lungo termine.

Il business plan consente di sviluppare  analisi dinamiche e permettono di individuare le strategie e le politiche di gestione più efficienti, controllare sistematicamente l’andamento della gestione, adottare azioni correttive per raggiungere gli obiettivi prefissati o risanare l’azienda in strato di crisi.

Una volta terminata l’ipotesi base, è possibile effettuare veloci simulazioni di tipo “what if” e capire gli effetti sull’utile e sul casf flow di ogni variazione delle assunzioni (analisi di sensitività al fatturato, margini, sconti, dilazioni, ecc.).

In particolare, è possibile valutare gli effetti economici e finanziari di una qualsiasi decisione gestionale: la compatibilità di un grosso investimento con l’assetto economico-patrimoniale aziendale, i tempi di ritorno finanziario relativi all’acquisto di un nuovo impianto, l’impatto sull’economia aziendale di un diverso mix produttivo o di variazioni nelle rotazioni di magazzino, nelle dilazioni di incasso e/o pagamento, ecc.

E’ quindi al contempo utile per orientare le decisioni e le scelte di natura strategico-organizzativa, per misurare i risultati e le performance, per prendere provvedimenti che rafforzino l’impresa e migliorino il rating, per la pianificazione finanziaria aziendale e per il Controllo di gestione.

Il servizio offerto

Business Plan, Piani industriali, Piani di fattibilità

  • Piani di  ristrutturazione e di  risanamento per aziende in crisi (Turnaround)

  • Business plan  per Start up innovative e Incubatori d’imprese

  • Verifica going concern (valutazione continuità aziendale)

  • Piani industriali a supporto dell’emissione di Minibond e Cambiali finanziarie.

  • Piani e perizie asseverate.

  • Elaborazione di  Pianificazioni finanziarie aziendali , analisi dei flussi di cassa previsionali.

  • Tax Planning.

Benefici, Vantaggi e Soluzioni

la redazione del business plan assicura in modo tangibile la fattibilità delle dinamiche future della gestione aziendale pertanto è utile, se non indispensabile, nelle valutazioni di fattibilità e strategiche di operazioni economiche e finanziarie.

Leggi anche gli Articoli del Blog sul’ argomento

Fatti prendere sul serio

dalla tua banca

Hai bisogno di liquidità per la tua azienda?

Non perdere questa occasione

Posso darti delle alternative al credito bancario convenzionale.

Prestito per liquidità alla Piccola e Media Impresa in 3 giorni

Accredito direttamente sul tuo conto.

requisiti:

  • almeno un anno di vita
  • un volume d’affari di almeno € 50.00
  • nessuna pregiudizievole grave

Controllo di Gestione

Controllo di Gestione

Servizio di

ANALISI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

OUTSOURCING

Il controllo di gestione è il segreto delle Aziende che non temono crisi e concorrenza.

Cosa è

In un’azienda il controllo di gestione (controllo direzionale) è il meccanismo operativo volto a guidare la gestione verso il conseguimento degli obiettivi stabiliti in sede di pianificazione operativa, rilevando, attraverso la misurazione di appositi indicatori, lo scostamento tra obiettivi pianificati e risultati conseguiti e informando di tali scostamenti gli organi responsabili, affinché possano decidere e attuare tempestivamente le correzioni necessarie.

A chi è rivolto

Per le piccole e medie imprese che vogliono tenere il futuro … sotto controllo.

E’ la soluzione innovativa in rapida crescita che interessa la PMI, a causa della complessità di un mercato che impone alle imprese un’ evoluzione intelligente del proprio business: oggi, per sopravvivere, migliaia di aziende sonno obbligate e rivedere le loro strategie competitive per battere la crisi e potersi confrontare in modo più adeguato  in un  mercato in continua evoluzione.

È una bussola per gli Imprenditori della Piccola Media Impresa che, non disponendo di strumenti di analisi e controllo di gestione interni alla loro azienda, hanno bisogno di capire dove sono e dove vogliono andare, utilizzando strumenti evoluti, costruiti su misura in base alle proprie esigenze e necessità contenendo il budget di spesa per l’investimento fatto.

Il servizio appositamente studiato su misura per gli imprenditori della PMI che:

  • vogliono tenere sotto controllo la gestione della propria attività economica e finanziaria;

  • vogliono una consulenza mirata a risolvere problemi e/o raggiungere obiettivi aziendali più velocemente;

  • vogliono pianificare e monitorare il proprio business in modo strategico, migliorando i propri margini di profitto e la liquidità aziendale ed avere una visione prospettica dell’andamento della propria azienda, prendendo decisioni efficaci, veloci e consapevoli;

  • vogliono essere più competitivi e strategici sul mercato.  Conoscendo i propri margini potranno calibrare ed ottimizzare i loro prezzi di vendita e la strategia migliore da utilizzare.

Che problemi risolve

Perché il bilancio non basta per gestire un’azienda

Il bilancio è perfetto per gli scopi per cui è stato creato:

  • informativa esterna e interna sullo stato di salute dell’impresa;

  • rispetto delle norme del codice civile e fiscali.

È però insufficiente come strumento di guida per l’imprenditore, principalmente per due motivi:

  • arriva tardi: quattro mesi dopo la chiusura dell’esercizio. Questo tempo serve per consentire tutti gli aggiustamenti e le rifiniture, in modo che sia completo e rispetti il principio di competenza economica e le leggi fiscali.

  • è globale: cioè si riferisce all’ azienda nella sua totalità e non permette di effettuare analisi relative a “parti” di essa.

Bisogna infatti considerare che  senza monitorare mese per mese o almeno trimestralmente ogni singola area di attività,  non si può tenere sotto pieno controllo il risultato complessivo, ne prevedere anticipatamente cosa succederà a fine anno.

Vediamo come si può rimediare a questi due inconvenienti:

Arriva tardi

Per ovviare a questo aspetto senza dover attendere quattro mesi dalla fine dell’anno, possiamo predisporre un business plan suddiviso per mesi e confrontarlo ed integrarlo con i risultati parziali provenienti dalla contabilità, simulando anche le attese ed i correttivi del risultato annuale.

É globale

Resta in ogni caso il problema che il bilancio annuale o il bilancino mensile è globale. Possiamo quindi intercettare in corso d’anno i dati già registrati in contabilità ed integrarli con ulteriori dati extra-contabili per redigere una situazione più analitica e aggiornata che permetterà non solo di comprendere l’andamento dell’azienda in quel momento ma anche di predirne l’evoluzione futura.

Il servizio offerto

Una risposta concreta alle esigenze della Piccola e Media Impresa per il Controllo, la Pianificazione e il Supporto decisionale dell’impresa.

In base all’analisi e alle esigenze dell’ impresa costruiamo su misura strumenti strategici di analisi e pianificazione di budget e controllo di gestione per il miglioramento delle performance aziendali a supporto delle decisioni aziendali, sia attraverso la simulazione predittive, sia attraverso il controllo puntuale della gestione, facilitando le decisioni dell’ imprenditore.

La consulenza e le analisi sono rese in funzione della dimensione dell’azienda, delle reali necessità dell’ imprenditore, in base al livello di dettaglio richiesto e al costo che desidera sostenere. Il servizio è quindi adatto sia per le micro, le piccole e le medie imprese che non dispongono un sistema di analisi, pianificazione e controllo di gestione interno all’azienda. I benefici ottenuti ripagano ampiamente  l’ investimento fatto.

 Analisi per indici e indicatori

  • Analisi consulenza e rapporti delle performance aziendali anche suddivise per aree di business (redditività, flussi di cassa, equilibrio finanziario)

  • Analisi della capacità creditizia e miglioramento dei rating bancari

  • Analisi di risultati Extra-Contabili e KPI

Analisi Patrimoniale e Finanziaria

  • Analisi e previsioni del Cash Flow

  • Aree di assorbimento della liquidità

  • Analisi a consuntivo e prospettica

  • Rendiconto finanziario annuale e del periodo

Monitoraggio centri di costo e di profitto

  • Analisi dei risultati per centro di costo/profitto

  • Analisi dei risultati per Business Unit e centri di costo

  • Analisi per Commessa

  • Ripartizione dei centri di costo

Budgets “su misura” a supporto delle decisioni

L’ obiettivo consiste nel soddisfare tutte le esigenze di pianificazione e controllo della gestione:

  • analisi dei risultati consuntivi “in progress” (redditività, flussi di cassa, equilibrio della struttura finanziaria)

  • contabilità analitica (conti economici articolati per aree di business e centri di costo);

  • budget mensilizzato (ricavi, costi variabili e costi fissi) ed analisi periodica degli scostamenti dalle previsioni (anche per aree di business/centri di costo)

  • proiezione dei risultati aziendali in corso d’anno (forecasting e revised budgeting)

  • budget dei flussi di cassa e budget patrimoniale, con proiezione dell’utilizzo delle linee di credito.

  • Piani economici e finanziari, pluriennali per la simulazione di nuovi investimenti e richieste di finanziamento.

  • Redazione di business plan a 3 o 5 anni.

  • Operazioni di riequilibrio economico-finanziario e consolidamento della struttura patrimoniale dell’ impresa.

  • Simulazione e gestione del Budget annuale e ricalcolo del budget in caso di scostamenti significativi.

  • Analisi degli scostamenti tra consuntivo e budget.

  • P.E.P – Analisi del Punto di Pareggio dell’azienda e delle singole business unit.

  • Forecast – simulazione previsionale dei risultati a fine anno e andamentale dei dodici mesi successivi. 

Benefici, Vantaggi e Soluzioni per l’ imprenditore

Avere una bussola strategica per il controllo e la gestione dell’impresa.

  • Idee chiare, strategie efficaci e obiettivi concreti nel business;

  • Piani di azione strategici mensili, annuali e pluriennali;

  • Business Plan, controllo e monitoraggio della gestione reddituale, finanziaria e patrimoniale dell’impresa;

  • Una visione chiara sulla situazione attuale  dell’ azienda e simulazioni predittive dei risultati futuri in base alle decisioni che si intendono prendere, un veloce e consapevole passaggio all’ azione;

  • Risultati e performance strategiche, con parametri oggettivamente misurabili;

Leggi anche gli Articoli del Blog sul’ argomento

il controllo di gestione

la bussola per il tuo successo

dai scacco alla concorrenza, diventa più competitivo

Non perdere questa occasione

……

Analisi di Bilancio BBS

Analisi di Bilancio BBS

Servizio di

ANALISI DI BILANCIO

Be Cube Balance Score (BBS)
Analisi fondamentale con la metrica dell’operatore creditizio

Cosa è

Be Cube Balance Score è un servizio che consente una lettura approfondita del rischio percepito dal sistema finanziario nella lettura dei bilanci depositati.

A chi serve

Serve all’imprenditore che vuole conoscere la situazione economica, patrimoniale e finanziaria della propria azienda e del rating di bilancio così come visto alle banche e dagli operatori del credito in generale.

Risponde a 5 domande fondamentali:

  1. la mia azienda è solida?

  2. la mia azienda produce reddito e margini soddisfacenti?

  3. la mia azienda produce liquidità sufficiente per supportare il mio business?

  4. come è vista la mia azienda dagli operatori finanziari e con quale rating mi stanno valutando?

  5. ci sono margini di miglioramento sotto il punto di vista economico finanziario per la mia azienda?

Che problemi risolve

il CFP (Consulente Finanziario Professionista) utilizzando il  Be Cube Balance Score  aiuta l’imprenditore a:

– comprendere le logiche di una valutazione della propria impresa circa la rischiosità percepita
attraverso la lettura dei dati di bilancio;

– comprendere la reale sostenibilità del proprio modello di business;

– definire percorsi ragionevoli in termini di revisione del modello di business o mettere in atto sistemi di controllo sulla gestione in grado permettere di adottare correttivi in tempi rapidi e, in ultima analisi, permettere la lettura del rischio percepito da parte dell’operatore finanziario in maniera più attuale, al netto della componente della “non conoscenza”.

Il servizio offerto

ANALISI DEI BILANCI ED ELABORAZIONE DI UN REPORT PERSONALIZZATO

Il bilancio dell’azienda, riclassificato secondo lo standard di Centrale Bilanci, viene analizzato dal  Consulente Finanziario Professionista (CFP) per individuare i livelli di solidità, redditività e liquidità dell’ azienda.

UTILIZZO DI UN PROTOCOLLO CONDIVISO DAGLI OPERATORI DEL CREDITO

Be Cube Balance Score valuta la tua azienda sulla base degli stessi indici e protocolli utilizzati dal sistema creditizio.

IL VALORE AGGIUNTO

Il Consulente Finanziario Professionista (CFP) analizza l’azienda per individuarne le criticità e proporre all’imprenditore le azioni da intraprendere ed un sentiero di miglioramento.

DESCRIZIONE DETTAGLIATA DEL SERVIZIO

Il software Be Cube Balance Score viene fornito tramite il portale web MyGDI, basato su una piattaforma digitale che ha requisiti di massima robustezza, massima sicurezza, massima flessibilità e scalabilità, poiché utilizza protocolli di sicurezza internazionali, crittografia di dati, documenti e informazioni, nonché tracciatura di tutte le operazioni, garantendo continuità 24x7.

Be Cube Balance Score prevede 3 aree di approfondimento sul rischio percepito dal sistema finanziario nella lettura dei bilanci depositati.

Il Consulente Finanziario Professionista è in grado di fornire la propria professionalità analizzando i fondamentali dell’azienda, evidenziandone le criticità e proponendo un sentiero di miglioramento.

La riclassificazione del bilancio dell’azienda avviene secondo la procedura della Centrale dei Bilanci, con calcolo dei principali ratios patrimoniali, economici e finanziari.

BBS procede al calcolo della probabilità di default a l, 3 e 5 anni e procede alla comparazione con le altre aziende estratte per settore, ambito geografico e fatturato.

Il report analizza in maniera sintetica le tre aree di indagine: solidità patrimoniale, capacità di produrre reddito e capacità di creare flussi di cassa positivi ed adeguati alle necessità finanziarie.

BBS consente inoltre l’acquisizione di previsioni del cliente sulle principali voci del bilancio a 12 e a 36 mesi, con valutazioni di tipo cardinale (forte incremento, basso incremento, stabile, basso decremento, forte decremento).

Tali previsioni vengono acquisite in due momenti durante l’anno, corrispondenti ai due semestri e vengono poi confrontate con i dati del bilancio quando questo viene predisposto e depositato. Se ne valutano i possibili scostamenti, sia nella percezione della tendenza indicata nei due momenti semestrali, sia fra questi ed il dato finale.

Reiterando anche negli anni successivi questa verifica, sarà possibile testare la capacità dell’ imprenditore di “leggere” il mercato, e la sua evoluzione.

Quest’ultimo viene così accompagnato in una verifica semestrale delle proprie aspettative sia sulle performance economico/patrimoniali della propria impresa, sia sul settore di appartenenza.

Ciò consente di parametrare gli indici della propria azienda con i dati delle aziende con caratteristiche similari contenute in un campione rappresentativo.

Benefici, Vantaggi e Soluzioni

il CFP (Consulente Finanziario Professionista) utilizzando il  Be Cube Balance Score  aiuta l’imprenditore a:

comprendere le logiche di una valutazione della propria impresa circa la rischiosità percepita attraverso la lettura dei dati di bilancio;

comprendere la reale sostenibilità del proprio modello di business;

definire percorsi ragionevoli in termini di revisione del modello di business o mettere in atto sistemi di controllo sulla gestione in grado permettere di adottare correttivi in tempi rapidi e, in ultima analisi, permettere la lettura del rischio percepito da parte dell’operatore finanziario in maniera più attuale, al netto della componente della “non conoscenza”.

ALTRI SERVIZI CORRELATI

se vuoi approfondire fai click sull’ immagine del servizio

Leggi anche gli Articoli del Blog sul’ argomento

Fatti prendere sul serio

dalla tua banca

Hai bisogno di liquidità per la tua azienda?

Non perdere questa occasione

Posso darti delle alternative al credito bancario convenzionale.

Prestito per liquidità alla Piccola e Media Impresa in 3 giorni

Accredito direttamente sul tuo conto.

requisiti:

  • almeno un anno di vita
  • un volume d’affari di almeno € 50.00
  • nessuna pregiudizievole grave

Share This
4/nQBYKVu1sj0S5bO1_nty_bsK3uY6R5ZmjJssvhzcPFze9NCYqlIh-7M